#CARICAMENTO#…

INDICAZIONE D’USO PER CALZATURE

Le calzature per uso professionale sono considerate dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) e devono rispettare ai requisiti della Direttiva 89/686/EEC (e successive modifiche) - recepita in Italia con il D.Lgs. 475/92 (e successive modifiche) - che ne prevede la marcatura CE obbligatoria per la commercializzazione.

AVVERTENZE

La legge stabilisce che sia responsabilità del datore di lavoro determinare l’adeguatezza del DPI al tipo di rischio presente (caratteristiche del DPI e categoria di appartenenza). Prima dell’impiego verificare la corrispondenza delle caratteristiche del modello scelto alle proprie esigenze d’utilizzo.

Le calzature antinfortunistiche fornite da CasalWork.com, sono progettate e costruite in conformità alle seguenti norme europee:


• EN ISO 20344:2011 Metodi di prova per calzature progettate come Dispositivi di Protezione Individuale
• EN ISO 20345:2011 Specifiche per calzature di sicurezza per usi generali:
Calzatura con caratteristiche atte a proteggere il portatore da lesioni che possono derivare da infortuni nei settori di lavoro per i quali le calzature sono state progettate, dotate di puntali concepiti per fornire una protezione contro gli urti, quando provati a un livello di energia di 200 J.
• EN ISO 20347:2012 Specifiche per calzature da lavoro.
Calzatura con caratteristiche atte a proteggere il portatore da lesioni che possono derivare da infortuni nei settori di lavoro per i quali le calzature sono state progettate. (Non sono dotate di speciali protezioni delle dita dei piedi.)

MATERIALI E LAVORAZIONE

Tutti i materiali utilizzati, di provenienza naturale o sintetica, le tecniche applicate di lavorazione sono stati scelti per soddisfare le esigenze espresse dalla suddetta normativa tecnica Europea in termini di sicurezza, ergonomia, comfort, solidità ed innocuità. Oltre ai requisiti di base obbligatori previsti dalla normativa, le calzature possono essere dotate di requisiti supplementari riconoscibili attraverso l’individuazione dei simboli o delle categorie indicate nella marcatura visibile sull'etichetta cucita all'interno della calzatura.

REQUISITI DI BASE

CALZATURA COMPLETA: altezza del tomaio; zona del tallone; prestazioni della suola (costruzione e resistenza al distacco tomaio/suola); protezione delle dita e caratteristiche del puntale eccetto EN ISO 20347), proprietà antiscivolo.
TOMAIA: caratteristiche dei materiali del tomaio, fodera, linguetta, sottopiede (resistenza allo strappo, all’abrasione, caratteristiche di trazione, permeabilità al vapore acqueo, pH e per il sottopiede e plantare anche assorbimento e deassorbimento).
SUOLA: costruzione e resistenze allo strappo, all’abrasione, alla flessione, all’idrolisi, al distacco suola/intersuola, agli olii idrocarburi (EN ISO 20345 S1-S2-S3).

REQUISITI SUPPLEMENTARI

Di seguito tabella riassuntiva dei simboli per i requisiti supplementari con i relativi significati:
Simbolo Requisiti / Caratteristiche Prestazione richiesta
P Resistenza alla perforazione del fondo della calzatura ≥ 1100 N
E Assorbimento di energia nella zona del tallone ≥ 20 J
A Calzatura antistatica tra 0,1 e 1000 MΩ
C Calzatura conduttiva < 0,1 MΩ
Vedi EN 50321 Calzatura elettricamente isolante Classe 0 o 00
WRU Penetrazione e assorbimento di acqua dalla tomaia ≥ 60 min
CI Isolamento dal freddo Prova a –17°C
HI Isolamento dal calore Prova a 150 °C
HRO Resistenza al calore per contatto della suola Prova a 300 °C
FO Resistenza della suola agli idrocarburi ≤ 12%
WR Calzatura resistente all’acqua ≤ 3 cm2
M Protezione metatarsale (solo per EN ISO 20345) ≤ 40 mm (mis.41/42)
AN Protezione malleolo ≤ 10 kN
CR Resistenza al taglio del tomaio ≥ 2,5 (indice)
Resistenza allo scivolamento
SRA ceramica+detergente tacco ≥ 0.28
piano ≥ 0.32
SRB acciaio+glicerina tacco ≥ 0.13
piano ≥ 0.18
SRC SRA + SRB

CLASSIFICAZIONE DELLE CALZATURE

I. calzature di cuoio e altri materiali, escluse quelle di gomma o materiale polimerico.

II. calzature interamente di gomma o interamente polimeriche.
Categoria Classe Requisiti
di base
Requisiti supplementari Simboli
SB I o II TUTTI
S1 I TUTTI Zona del tallone chiusa
Proprietà antistatiche
Assorbimento di energia nella zona del tallone
Resistenza agli idrocarburi
A
E
FO**
S2 I TUTTI Come S1/O1 più penetrazione e assorbimento acqua
Resistenza agli idrocarburi
A/E/FO**
WRU
S3 I TUTTI Come S2/O2 più resistenza alla perforazione
Suola con rilievi
Resistenza agli idrocarburi
A/E/FO**/WR
U
P
S4 II TUTTI Zona del tallone chiusa
Proprietà antistatiche
Assorbimento di energia nella zona del tallone
Resistenza agli idrocarburi
A
E
FO**
S5 II TUTTI Come S4/O4 più resistenza alla perforazione
Suola con rilievi
Resistenza agli idrocarburi
A/E/FO**
P

**FO requisito obbligatorio solo per S1 - S2 - S3 - S4 – S5

CALZATURE ESD

La marcatura ESD identifica delle calzature con proprietà di dissipazione elettrostatica secondo la EN 61340-4-3:2001 che devono avere valori di resistenza elettrica tra gli 0,1 MΩ (100 KΩ) e i 100 MΩ con voltaggio applicato di 100 V ed effettuando la lettura dopo 15 s. Per ottenere la marcatura “ESD – Environmental Class 1” (Classe 1) queste calzature devono avere i valori di resitenza elettrica sopraccitati dopo un precondizionamento per 96 h a 40±3°C e umidità relativa < 15% e un condizionamento per 96 h a 23±2°C e umidità relativa 12±3%. Per ottenere la marcatura “ESD – Environmental Class 2” (Classe 2), invece, è previsto un condizionamento per 96 h a 23±2°C e umidità relativa 25±3%. Le calzature “ESD” per la caratteristica di alta dissipazione elettrostatica sono indicate in tutti i lavori di alta tecnologia, in zone a rischio di esplosione e in presenza di macchine controllate elettronicamente: sale operatorie, rianimazione, industria elettronica, industria chimica, camere bianche.